/ Eventi

Eventi | 23 novembre 2023, 12:09

All'Open Baladin di Cuneo una mostra fotografica sul Ladakh

Inaugurazione venerdì 24 novembre. occasione per parlare dei progetti dell'Associazione "Orientamenti". Introduce e modera il dottor Enrico Guala

All'Open Baladin di Cuneo una mostra fotografica sul Ladakh


L'associazione Orientamenti invita a scoprire un angolo d’India poco noto, l'ampia regione di nome Ladakh, nel nord del paese.

Da tempo sono in corso progetti principalmente legati al mondo dell'istruzione, dalla primaria in su, e che contribuiscono alla didattica, alle strutture, alle necessità dei docenti e così via.

L'appuntamento è per venerdì 24 novembre all'Open Baladin di Cuneo alle 18, quando, nell'occasione della inaugurazione della mostra fotografica tematica, il pubblico verrà introdotto alle caratteristiche del paese e del lavoro svolto da Orientamenti in oltre quindici anni.

I rappresentanti dell'associazione parleranno dei progetti e dei risultati ottenuti in terra indiana, moderati dal dottor Enrico Guala, profondo conoscitori dei luoghi e che ha all'attivo diverse pubblicazioni sul Ladakh.

L'evento è co-organizzato dalla Libreria dell'Acciuga ed è ad ingresso libero.

Info & Prenotazioni: 0171 489199

LE ATTIVITÀ DI ORIENTAMENTI IN LADAKH NEL 2023 (testo di Enrico Guala.)

"E ora torniamo in Italia.

Come  riflessione  finale su questi nostri 3 mesi in Ladakh vi propongo una sorta di consuntivo finale che sintetizza in poche parole il risultato della presenza di Orientamenti in Ladakh nel 2023.

È una sintesi asettica che non considera il percorso e il metodo e i meriti non materiali dei nostri interventi.

Su questi ultimi ho già proposto qualche riflessione ma il dibattito è sempre aperto fra di noi e sicuramente appassionante. 

Non è sempre facile distinguere fra quanto  cerchiamo di renderci utili, le nostre buone e ragionate intenzioni, e la misura con cui  riusciamo  concretamente ad impattare nelle diverse situazioni dei tanti villaggi dove lavoriamo; è un dovere impegnativo e richiede tutta la nostra capacità critica lontana da ogni sentimentalismo o illusione.

Mi riferisco ovviamente ad un impatto percepito positivamente soprattutto dai ladakhi ma anche coerente con le convinzioni della nostra Associazione.

Di Lamayuru e dei suoi risultati nei 16 anni trascorsi ho già trattato.

Anche per  Kanji e la Youl school di Turtuk  ho già condiviso qualche riflessione.

Qui vorrei provare a completare il quadro complessivo delle iniziative in corso in Ladakh, oggetto di assoluta coprogettazione con i relativi responsabili e finanziate da Orientamenti per l'anno 2023 limitandomi ai dati essenziali, per  individuare una schematica dimensione complessiva dei progetti di quest'anno. 

Scuola di Lamayuru: finanziamo il salario annuale a 3 insegnanti più un incarico più breve per materie importanti, hindi, non coperte da personale messo a disposizione dal governo.

Inoltre finanziamo 1 mese di corsi invernali per tutti gli studenti a febbraio, periodo di chiusura delle scuole più altri interventi minori per studenti più svantaggiati economicamente. 

Scuola primaria Youl di Turtuk : paghiamo salario di 2 insegnanti per tutto l'anno. 

Scuola di Takmachik: anche per loro finanziamo il salario di un insegnante di materie non coperte da personale in servizio. 

Scuola di Kanji: pagato le scarpe dell'uniforme per tutti gli studenti, una parte di arredo delle classi, una pompa elettrica per il rifornimento dell'acqua agli studenti e un sostegno particolare ad una ragazza con famiglia indigente. 

Ostello di Saboo: paghiamo il salario annuale della warden e di una assistente per questi studenti orfani o con famiglie difficili, provenienti da villaggi remoti soprattutto del Changtang. 

Borse di studio: paghiamo 6 contributi annuali  per le spese di soggiorno fuori casa a ragazzi del college meritevoli e con famiglie deboli economicamente provenienti da villaggi remoti.

Ci sono state  richieste recentemente altre 5 borse di studio per altrettanti ragazzi in simili condizioni.

Le valuteremo al nostro ritorno in base  alle disponibilità di budget. 

Turtuk Valley School: valuteremo la prosecuzione del finanziamento di 2 insegnanti non appena avremo l'esatta comunicazione su quanti ragazzi frequentano senza poter pagare la retta (difficoltà economiche che come sempre chiederemo al Sarpanch, il sindaco, di attestare) 

Scuola/ostello di Diskit : abbiamo in carico la retta di 12 studenti, di cui 2 già in carico come sostegno a distanza da parte di altrettanti soci. 

Questo non tiene conto ovviamente delle tante attività che svolgiamo in Italia.....ma è un'altra storia e un altro lavoro che inizieranno anche quest'anno poco dopo il nostro ritorno in Talia 

Siamo partiti ieri da Delhi in pieno clima esaltato per l'avvio della riunione dei G20 che l'India e il suo governo hanno fortemente voluto per  celebrare la loro potenza economica.

In questi giorni la città grondava contraddizioni e disparità, lavori di pulizia, restyling, sgombero degli indesiderati ( per i cani anche con eliminazioni vere e proprie ), luminarie tricolori sui percorsi di transito delle delegazioni..... quel di cui si vergognano nascosto nelle altre zone da cui i delegati saranno tenuti a debita distanza.

Lì del G20 si vedono solo i cartelloni trionfalistici con la faccia rassicurante e suadente del premier.... a cui in verità nessuno presta veramente attenzione. L'unico vero interesse dei più è quello sulle tante chiusure e restrizioni della circolazione imposte in questi giorni......

Niente di nuovo sotto il sole."

Fabrizio Biolè

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium