/ Cronaca

Cronaca | 02 agosto 2019, 09:23

800mila euro di protesi pagate e mai arrivate: caposala del Santa Croce arrestato per truffa ai danni dello Stato

Indagini della Guardia di finanza in corso per verificare il coinvolgimento di eventuali altri soggetti. Antonio Iannicelli, coordinatore del blocco operatorio nel settore materiali/attrezzature/logistica, è stato arrestato dai militari in borghese il 18 luglio scorso

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Truffa aggravata ai danni dello Stato. Questo il grave reato contestato ad Antonio Iannicelli, 57 anni, infermiere caposala coordinatore del blocco operatorio dell'ospedale Santa Croce di Cuneo.

L'uomo è stato arrestato il 18 luglio dai militari della Guardia di Finanza, intervenuti in borghese proprio sul posto di lavoro, di fronte a molti colleghi. La notizia infatti circolava da giorni.

Ora Iannicelli è agli arresti domiciliari.

L'uomo sarebbe responsabile di un ammanco di materiale sanitario (soprattutto protesi) per circa 800mila euro. Risulterebbe che le protesi, regolarmente rendicontate e pagate, non sarebbero mai arrivate.

L'azienda ospedaliera Santa Croce e Carle, al momento, non rilascia alcuna dichiarazione sulla vicenda.

Iannicelli è coordinatore del blocco operatorio nel settore materiali/attrezzature/logistica, con qualifica CPSE (Collaboratore Professionale Sanitario Esperto).

Iannicelli ricopre questo ruolo da settembre 2009, con l'apertura del nuovo Blocco Operatorio, dove sono confluite quasi tutte le specialità chirurgiche. Come scrive nel suo curriculum “ho avuto l'incarico con delibera aziendale di occuparmi della logistica -attrezzature -e materiale vario. Faccio parte di numerose commissioni di varie gare per materiali”. Da gennaio 2013 è responsabile anche delle sale di Neurochirurgia sempre per materiali e logistica saletta Carle e, da maggio 2014, delle sale di Oftalmica.

Iannicelli era stato assunto come infermiere professionale nel lontano 1985, presso l'ex Usl 58 di Cuneo nel reparto Ortopedia/Traumatologia; poi strumentista presso le sale operatorie di Ortopedia e Neurochirurgia. Nel giugno 1991 è stato chiamato dal primario dell'Ortopedia per sostituire il coordinatore delle sale operatorie fino dicembre 1993. In seguito, avendo partecipato al concorso per coordinatore, diventa coordinatore delle sale di Ortopedia da gennaio 1993. Poi gli sono state assegnate anche le sale di Urologia fino al settembre del 2009. Ha avuto una esperienza di circa dieci anni come infermiere di 118 extra orario.

Indagini della Guardia di finanza in corso per verificare il coinvolgimento di eventuali altri soggetti.

Simonelli - Mazzariello

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium