/ Attualità

Attualità | 21 novembre 2020, 15:03

Il Piemonte alza i calici: sono sei le aziende vitivinicole che producono un vino tra i migliori cento al mondo

Nella classifica stilata per Vinitaly la nostra regione si piazza al secondo posto. Grande riconoscimento ai barolisti delle colline di Langa

Foto generica

Foto generica

Il mondo vitivinicolo del Piemonte, anche quest’anno sale sul podio nella classifica mondiale dei vini migliori e a svettare è il rosso intenso dei barolisti delle colline di Langa. Per otto anni gli americani di Wine Spectatorm - la rivista di settore più influente al mondo - hanno aperto il Vinitaly di Verona con la classifica dei migliori 100 vini italiani, celebrandoli con un evento-degustazione, OperaWine.

Tutto è cambiato nel 2020 per l’emergenza sanitaria da Coronavirus e il Vinitaly, per la prima volta dal 1967, ha dovuto arrendersi alla pandemia, ma per il prossimo anno è già presente in calendario una edizione speciale di OperaWine con le aziende selezionate nel 2020, insieme a tutte le cantine che hanno partecipato ad almeno una edizione. Tra queste i barolisti della Granda la fanno da padroni, di poco dietro ai toscani. Scrivono i critici statunitensi: “L’eccellenza dei produttori italiani, accomunati dall’altissima qualità dei vini, pur nella differenza di stili e dimensioni”.

Il Piemonte totalizza 6 presenze: Mauro Mascarello con il suo celebre Cà d’Morissio, Bruno Giacosa, la Vietti - conquistata quattro anni fa dall’imprenditore americano Kyle Krause - e ancora le cantine Aldo Conterno, Paolo Scavino e Renato Ratti.

Prima del Piemonte, come detto, la Toscana con nove segnalazioni, dopo il nostro territorio, il Veneto, che insegue con quattro bandiere.

NaMur

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium