/ Attualità

Attualità | 24 giugno 2021, 12:33

Rinnovato il Direttivo del CAI Mondovì: Giorgio Aimo presidente

I vice saranno Marco Bruno e Luigi Ghiazza. Formate le Commissioni di lavoro per il prossimo triennio

Il nuovo Direttivo del CAI di Mondovì

Il nuovo Direttivo del CAI di Mondovì

Si è riunito questa settimana il nuovo Consiglio direttivo del CAI Sezione Mondovì, espressione delle consultazioni effettuate durante l'Assemblea sociale del 19 giugno scorso.

Nella prima seduta del Direttivo, i consiglieri hanno proceduto all'elezione del nuovo presidente: a guidare la Sezione per il prossimo triennio sarà Giorgio Aimo, eletto all'unanimità dei presenti, che raccoglie il testimone dal presidente uscente Davide Avagnina.

Ad affiancare Aimo, nel ruolo di vicepresidenti, saranno Marco Bruno e Luigi Ghiazza. Faranno parte del Consiglio Jacopo Aimo, Davide Avagnina, Marta Borghese, Roberto Botto, Riccardo Caivano, Andrea Daziano, Beatrice Ferrero, Filippo Ferreri, Pietro Manassero e Andrea Motta.

Il Consiglio dei Revisori dei Conti sarà invece formato da Chiara Bonello, Bruno Pezza e Igor Ponzo. Il delegato sezionale alle Assemblee sarà Davide Avagnina.

"Ringrazio i Soci presenti all'Assemblea e i membri del Consiglio Direttivo per la fiducia accordatami - dichiara il neo eletto presidente Giorgio Aimo - e per un'uniformità d'intenti che ritengo positiva per la vita sezionale. Per me si tratta di una sfida personale, perché ho già ricoperto questo ruolo per due mandati consecutivi,  dal 2009 al 2014, e conosco l'impegno che richiede.

Attraverso il confronto con il Presidente uscente riprenderò le fila di ciò che in questi anni è cambiato a livello sezionale e centrale e, grazie alla collaborazione del Consiglio, lavorerò per raggiungere l'obiettivo che ci siamo dati: organizzare attività in montagna e far sì che i giovani siano sempre più coinvolti".

La consegna dei distintivi ai soci storici

Durante l'Assemblea del 19 giugno, come da tradizione, si è proceduto alla  consegna dei distintivi ai soci storici della sezione, in segno di riconoscimento e gratitudine per tanti anni di vita associativa.

Quest'anno, i distintivi sono andati a Federico Botto, Piero Lanza, Adolfo Manildo, Maria Francesca Marenco e Bruno Vittone per l'appartenenza sessantennale alla Sezione; a Giorgio Aimo, Riccardo Bausone, Lidia Colli Medaglia, Guido Colombo, Luigi Ghiazza, Bernardo Murazzano, Roberto Murizzasco e Luigi Ornati per l'appartenenza cinquantennale e a Nicola Antonucci, Franco Bessone, Bruno Calleri, Adriano Cardone, Igor Fenoglio, Susanna Ghiazza, Enrico Tamagnone e Patrizia Vinai per l'appartenenza venticinquennale.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium