/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2021, 12:21

Alba, finestra cade e colpisce due allieve della Media Macrino. Il caso finisce in Consiglio comunale

L’incidente in un’aula al primo piano dell’edificio. La minoranza interroga la Giunta. L’Amministrazione dispone verifiche in tutte le scuole di sua competenza

La Secondario di primo grado "Macrino" (Foto Istituto Comprensivo Piave San Cassiano)

La Secondario di primo grado "Macrino" (Foto Istituto Comprensivo Piave San Cassiano)

"Quando si parla di sicurezza e in particolare di sicurezza nelle nostre scuole non ci sono maggioranza o minoranza, deve essere un problema di tutti".  
Olindo Cervella (Uniti per Alba) Olindo Cervella illustra così la richiesta contenuta nell’interrogazione rivolta al sindaco e alla Giunta comunale, che del quesito è stata chiamata a rispondere durante il Consiglio comunale andato in scena nella serata di ieri, martedì 30 novembre.

Alla base dell’interpello l’incidente verificatosi nella mattinata di giovedì 25 novembre, in un’aula al primo piano della scuola media "Macrino" di corso Europa, dove l’anta di una finestra si è staccata dai suoi cardini andando a colpire due giovanissime allieve dell’istituto.

Le due ragazze investite dal serramento se la sono fortunatamente cavata con qualche livido e contusione, ma l’episodio ha messo in allarme l’esponente della minoranza in Consiglio, che ne ha chiesto conto alla Giunta. "La mia intenzione – spiega Cervella al nostro giornale – non è quella di puntare il dito contro qualcuno, guardo al peccato più che al peccatore, ma bisogna rimarcare che in questo ambito non possiamo tollerare leggerezze. Parliamo peraltro di un plesso che non è fatiscente, ma che è stato ristrutturato da poco, gli infissi della scuola sono di recente allestimento. Evidentemente c’è stato qualche problema a livello di controlli. In questo campo dobbiamo saper prevenire, servono verifiche puntuali, specialmente per una realtà come Alba, che le risorse per farlo in modo puntuale le ha".

In assemblea la risposta è stata affidata all’assessore comunale ai Lavori Pubblici Massimo Reggio, che al nostro giornale conferma l’accadimento, verificatosi durante l’apertura della finestra da una parte di una delle ragazze, su richiesta dell’insegnante.
"A una prima verifica degli operai comunali – spiega Reggio – è emerso che la ferramenta nella parte alta del serramento, collegata al braccetto che ne consente l’apertura a vasistas, si è sganciata uscendo dalla propria sede. Nello stesso pomeriggio la ditta che nel marzo 2011 aveva provveduto alla loro fornitura e posa ha eseguito un sopralluogo, comunicando poi al nostro Ufficio Tecnico che l’accaduto sarebbe da imputare esclusivamente 'a un protratto uso improprio e non conforme alle corrette modalità di manovra nelle operazioni di apertura e chiusura del serramento, verosimilmente operazioni svolte dagli alunni'".

"A seguito del sinistro – prosegue Reggio – si è provveduto a programmare, già a decorrere dalla settimana in corso, una verifica di tutti i serramenti facenti parte della medesima fornitura effettuando la sostituzione completa del meccanismo di movimentazione. Al termine dei lavori per ogni aula verrà mantenuta una sola apertura con le due possibilità, ovvero anta-ribalta, la cui apertura potrà essere effettuata solo da personale adulto mediante chiave di sicurezza, mentre le restanti aperture avranno solo la movimentazione ad anta".

"Nel Consiglio di ottobre – ha infine ricordato l’assessore – sono stati stanziati 45mila euro per la verifica e la certificazione dei serramenti delle scuole di competenza comunale e tali verifiche sono in imminente svolgimento. Questo testimonia l’attenzione che la nostra Amministrazione pone al tema della sicurezza nelle scuole". 

Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium