/ Attualità

Attualità | 02 dicembre 2022, 17:00

Savigliano intitola la Rianimazione dell'ospedale alla dottoressa Coaloa

Deceduta a settembre, la dottoressa era amata e stimata dai colleghi, che hanno fatta la richiesta all'Asl CN1

Savigliano intitola la Rianimazione dell'ospedale alla dottoressa Coaloa

E’ stata inaugurata oggi, alla presenza di familiari, amici, colleghi la Rianimazione dell’ospedale di Savigliano a Maddalena Coaloa, anestesista, deceduta all’età di 67 anni lo scorso mese di settembre. La dottoressa Coaloa ha sempre lavorato a Savigliano, sin dopo la Laurea ed è stata responsabile della struttura di Rianimazione dal Duemila.

“Ricordiamo la sua presenza attiva nel reparto, il suo passo celere nel corridoio e la grande forza che trasmetteva a tutti, soprattutto nei momenti di maggiore difficoltà”, da detto il direttore della Struttura di Anestesia e Rianimazione Ugo Zummo. “Ho imparato molto da lei – ha aggiunto il Primario – come anche dai miei predecessori nell’incarico, Vai e Fenoglio. Oggi viviamo un momento di difficoltà, è un periodo difficile che non interessa solo noi, ma sono convinto che se Maddalena fosse qui, accelererebbe il passo e mi piacerebbe che questo modo di fare continuasse.”

In apertura di cerimonia era intervenuto il direttore generale dell’Asl CN1 Giuseppe Guerra: “Questa commemorazione viene da una richiesta dal basso, dai colleghi, che la Direzione ha condiviso immediatamente. Il nostro compito resta quello di migliorare l'ospedale, in attesa della nuova struttura, per la quale ci stiamo impegnando al massimo. Ringrazio per la loro presenza tutti, anche gli ex primari Costa, Vai e Fenoglio e poi la Blangetti, primario a Mondovì, qui per dare un segno che siamo un’unica Asl e corriamo tutti nella stessa direzione”. 

Anche il Sindaco, Antonello Portera ha condiviso le parole del direttore generale: “Non ho conosciuto la dottoressa, ma condivido il ricordo per una persona che per voi è stata speciale”. Poi ha aggiunto: ”Ci stiamo impegnano alacremente nel percorso per realizzare la nuova struttura e, intanto, perché sia sempre elevata la qualità dei servizi offerti ai cittadini nell’attuale nosocomio.”

Un auspicio reso concreto dalle decisioni della Direzione Generale e dalla generosità dell’associazione “Amici dell’Ospedale” che ha appena acquisto un nuovo ortopantomografo.

 

    

 

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium