/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | giovedì 24 maggio 2012, 15:25

Il Gal Langhe e Roero al Salone Internazionale dell’alimentazione CIBUS di Parma

Con uno stand collettivo dal titolo “La terra e i sapori dall’Alta Langa al Roero”

Il Gal Langhe e Roero al Salone Internazionale dell’alimentazione CIBUS di Parma

Il GAL LANGHE ROERO LEADER ha partecipato con uno stand collettivo dal titolo “La terra e i sapori dall’Alta Langa al Roero” al 16° Salone Internazionale dell’alimentazione CIBUS, che si è tenuto a Parma dal 7 al 10 maggio 2012.

Un evento biennale che da sempre è l’occasione per promuovere l’incontro dell’industria agro-alimentare italiana con le missioni commerciali estere provenienti dai maggiori mercati del mondo e con i grandi retailer continentali e internazionali; sono stati stimati 63.000 visitatori, di cui 20% operatori stranieri, con la presenza di oltre 650 giornalisti.

Una partecipazione importante con uno stand di 144 mq., una bella esperienza, che ha visto fianco a fianco la presenza istituzionale del GAL con quella imprenditoriale dei 14 produttori aderenti all’iniziativa, ciascuno con i propri prodotti da promuovere ma tutti accomunati da un forte spirito di collaborazione, che ha superato le barriere della pur legittima concorrenza, nonché dalla provenienza da un territorio unico, quello di Langhe e Roero, che seppur nella sua varietà di offerta è in grado di veicolare un’immagine forte e riconoscibile a tutto vantaggio degli operatori agricoli, turistici e commerciali che vi operano; un’occasione quindi per presentare ad un pubblico di operatori internazionali non solo i prodotti di eccellenza “dall’Alta Langa al Roero”, ma il territorio di produzione, valorizzandone le varie peculiarità dal punto di vista produttivo, turistico e culturale.

La partecipazione è stata possibile grazie ai contributi pubblici afferenti l’Asse 4 Leader del PSR 2007-2013 della Regione Piemonte e ad Alcotra – PIT Tourval “Valorizzazione Prodotti Tipici”.

Ricco e variegato il paniere di prodotti presentati: la Nocciola Piemonte IGP e i suoi derivati hanno fatto la parte del leone con la presenza di 7 produttori e trasformatori, ma non mancavano all’appello i filetti di maiale aromatizzati, il Murazzano DOP, la patata dell’Alta Valle Belbo, nonché la filiera dell’ortofrutta in barattolo con il vino.

Nei quattro giorni di presenza a CIBUS non sono mancate le occasioni per conoscere e assaporare i prodotti del territorio, attraverso degustazioni guidate con l’intervento del prof. Marco Rissone, con il coordinamento di Coldiretti Cuneo, Confartigianato Cuneo e CNA Cuneo: abbinamenti tra la Nocciola Piemonte IGP e la cioccolateria e pasticceria che da essa deriva, formaggi con miele e confetture, salumi e vini, tutto accompagnato da pane di campagna fatto con cereali autoctoni dell’Alta Langa, prelibatezze che da sempre portano sulle tavole di tutto il mondo i profumi e i sapori di questa terra. 

“La presenza del GAL a CIBUS 2012 rappresenta il naturale sbocco promozionale del lavoro svolto dal GAL per la valorizzazione delle filiere produttive locali, anche attraverso il finanziamento agli investimenti nelle aziende produttrici. Ritengo” – ha affermato il Presidente del GAL Pietro Carlo Adami “che la sinergia tra i due progetti europei Leader e Alcotra rappresenti un esempio di efficace utilizzo delle risorse pubbliche che i vari organismi, dall’Unione Europea al MIPAAF alla Regione Piemonte, mettono a disposizione per lo sviluppo dei territori rurali: sostegno sia alla produzione sia alla promozione. In più qui il valore aggiunto è dato dalla partecipazione congiunta del GAL e delle aziende produttrici: ciò non potrà che amplificare i risultati in termini sia di “riconoscibilità” del “marchio Langhe e Roero” e sia di maggiori opportunità commerciali per le singole imprese”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore